Parcheggio scoperto

Molte persone per diversi motivi legati ai loro spostamenti sceglieranno un parcheggio scoperto all’aeroporto dove mettere il loro veicolo perché lo scopo che avranno sarà quello tenere la loro macchina in un posto sicuro ma soprattutto economico.

Questa è una delle soluzioni più convenienti proprio dal punto di vista finanziario, tenendo presente che ci sono molte tipologie di parcheggio in un aeroporto, ci riferiamo soprattutto a quelli più importanti, il cui prezzo dipenderà dalla distanza che c’è tra di essi e il terminal.

Quando si parla di un parcheggio che non è coperto significa che non c’è una tettoia: questo significa che ovviamente il veicolo sarà sottoposto a eventuali intemperie climatiche.

Ed ecco perché di solito parliamo di un tipo di parcheggio che viene scelto con le persone che devono stare poco all’aeroporto perché semplicemente sono andate ad accompagnare qualcuno di caro, oppure non hanno problemi e non hanno nessuna paura per quanto riguarda il fatto di danneggiare la macchina per via di vento e grandinate, che ovviamente avvengono di più soprattutto in alcuni mesi dell’anno.

Ricordiamo anche che esistono vari tipi di soste dentro un range di accettabilità nel momento in cui parliamo di un parcheggio perché abbiamo quelle di breve durata che potrebbero essere di un’ora di mezz’ora o quelle di lunga durata.

 Diciamo subito che le soste che sono brevi si effettuano di solito in un parcheggio e non è coperto, e che però è vicino al terminal.

Quindi questo è il caso che nominavamo prima e cioè quello nel quale si lascia la vettura in quel parcheggio per accompagnare qualcuno che deve fare il check-in, per poi prendere l’aereo oppure per andare a prendere un caro che sta arrivando in quell’aeroporto da un’altra città.

 Questo ci fa capire come si tratta di parcheggi destinati non tanti viaggiatori ma chi accompagna questi ultimi.

 

Come dovrebbe essere usato un parcheggio dentro un aeroporto

Avere la possibilità di usufruire di un parcheggio all’aeroporto è importante però bisogna saper utilizzare al meglio questa opzione, tenendo presente che spesso gli scali di alcuni degli aeroporti più grossi in Italia, come potrebbero essere Malpensa, Orio al Serio o Fiumicino, prevedono molti voli ogni giorno, la maggior parte dei quali potrebbero essere nazionali, anche se non è detto.

  Spesso e volentieri questi voli sono utilizzati da quelle persone che per lavoro devono stare pochi giorni in quella grande città che potrebbe essere appunto a Roma o Milano o addirittura può capitare di dover ripartire lo stesso giorno.

Nel caso in cui siamo in un periodo estivo o comunque c’è una bella giornata il viaggiatore potrebbe lasciare la macchina in aeroporto in un parcheggio che non è coperto oppure andare in quest’ultimo e cioè quello che ha la tettoia e che risulta essere spesso anche vigilato e sorvegliato dovendo però onorare dei costi superiori.

 Ricordiamo infine che nella maggior parte dei casi nel momento in cui il parcheggio dovesse essere un po’ lontano dal termine ci sarà una navetta gratuita che sarà molto frequente durante il giorno.


Link Utili:

FORSE NON SAPEVI CHE…

L’Aeroporto di Bergamo-Orio al Serio, noto con il nome commerciale di Aeroporto InternazionaleIl Caravaggio, è un aeroporto italiano situato nel comune di Orio al Serio, a 5 km di distanza dal centro di Bergamo e 50 km dal centro di Milano; occupa anche porzioni dei comuni di Grassobbio e Seriate. È il terzo scalo italiano per numero di passeggeri. Assieme all’aeroporto di Milano-Malpensa e all’aeroporto di Milano-Linate forma il sistema aeroportuale milanese di oltre 40 milioni di passeggeri annui (2016) (il secondo in Italia dopo il sistema romano). Già intitolato all’aviatore Antonio Locatelli, il 23 marzo 2011 viene ufficialmente intitolato al celebre pittore Michelangelo Merisi, detto Il Caravaggio.

Lo scalo è principalmente utilizzato da compagnie aeree a basso costo per le quali risulta essere il primo in Italia per numero di passeggeri e per la società di ricerca specializzata britannica Skytrax rientra tra i 10 migliori aeroporti low-cost del mondo. Nell’aeroporto c’è anche l’hangar della Ryanair, vestito con la bandiera Italiana. (Wikipedia)

CHIAMA ORA
Email